“Dobbiamo essere orgogliosi dei prodotti che abbiamo, ma soprattutto consapevoli del loro valore. L’elemento che contraddistingue il nostro modello è la qualità. Occorre ricordare che le nostre produzioni agroalimentari hanno una storia lunga e intorno a ogni nostro prodotto c’è un territorio che si racconta. Quando ci raccontiamo e spieghiamo che cosa siamo e quello che abbiamo, la nostra economia cresce insieme al benessere delle persone”. Queste le parole del ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, durante il suo intervento alla Fiera del Levante di Bari presso l’International Media Centre, allestito in occasione del G7.

Nell’ambito dell’inaugurazione dello spazio dedicato ai prodotti italiani, è stata presentata anche l’edizione speciale in lingua inglese dell’Atlante Qualivita-Treccani, “G7 Italia 2024”. Questo volume, realizzato dalla Fondazione Qualivita e edito dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana – Treccani con il supporto del Masaf, è stato scelto dal governo Meloni come uno dei doni per i capi di Stato delle Nazioni partecipanti al G7 in programma in Puglia.

Lo spazio dedicato ai prodotti Made in Italy Dop e Igp, inaugurato insieme al sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, al direttore della Fondazione Qualivita Mauro Rosati e allo chef Massimo Bottura, ha messo in luce l’eccellenza delle nostre produzioni agroalimentari. Bottura ha evidenziato come l’Italia sia “un Paese che vive di poesia e quello che facciamo, lo facciamo con passione. Agricoltori, contadini, pescatori, sono i veri eroi del nostro lavoro perché ci mettono a disposizione ogni giorno la migliore materia prima e noi nei nostri ristoranti cerchiamo di trasmettere emozioni attraverso i sapori”.

Questa iniziativa rappresenta un’opportunità unica per raccontare la cucina italiana ai capi di Stato del mondo intero. Durante i giorni del G7, nello spazio Made in Italy, sarà possibile degustare i prodotti Dop e Igp, guidati dai Consorzi di tutela. Questo evento sarà reso possibile grazie all’impegno degli studenti dell’Istituto professionale “Domenico Modugno” di Polignano a Mare, dell’Istituto alberghiero di Bari e dei sommelier della FIS – Fondazione Italiana Sommelier.

 

Mediasud ha seguito da vicino tutti gli sviluppi, fornendo una copertura dettagliata e puntuale dell’evento. La presenza di Mediasud al G7 ha garantito una prospettiva approfondita sulle discussioni e sulle decisioni prese, mettendo in evidenza l’importanza delle eccellenze agroalimentari italiane e il loro impatto sull’economia e sulla cultura del nostro Paese.

In conclusione, il G7 di quest’anno ha celebrato non solo la cooperazione internazionale ma anche l’orgoglio e la qualità dei prodotti italiani, sottolineando il valore di raccontare e valorizzare le nostre tradizioni culinarie a livello globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *