Al “Città degli Ulivi”, il Bitonto schiaccia il Sorrento offrendo una prova di maturità ineccepibile e rilancia le proprie ambizioni playoff.
La compagine bitontina ottiene il quarto successo consecutivo, sale a quota quarantuno punti e mette pressione alla Fidelis, distante solo due lunghezze.

Sorrento k.o, a testimonianza di un ruolino fuori dalle mure amiche del tutto insufficiente; quella odierna, difatti, è la sesta trasferta di fila senza punti per gli uomini di La Scala.

Le formazioni:

I neroverdi di mister Loseto scendono in campo con un inedito 4-3-3, che presenta cinque novità, in termini di uomini, rispetto alla vittoria di Domenica ai danni del Cerignola. Tra i pali l’imprescindibile Zinfollino, difesa composta da Di Modugno e Colella sulle fasce, Petta e Nocerino centrali. In cabina di regia presente il metronomo Montinaro, affiancato da Mariani e Piarulli, mentre in attacco Tedesco e Taurino supportano capitan Lattanzio.
Indisponibili Biason, turno di squalifica, e gli infortunati Capece e Triarico.

Dall’altra parte, mister La Scala non attua variazioni tattiche e ripropone il 4-3-3 con Maranzino in mezzo al campo e affidandosi alla fantasia di Starita e Sandomenico che ruotano attorno a Liccardi.

La partita:

Un avvio di gara avvincente per i padroni di casa che al 5’ si portano subito in vantaggio con un grande colpo di testa di Lattanzio, a seguito di un cross ben eseguito da parte di Colella e arricchito dalla sponda volante di Tedesco.

Al 12’ Mariani tenta una conclusione dalla lunga distanza, che non impensierisce l’estremo difensore dei campani.
Tre minuti più tardi, dalla medesima zona di campo, vi è il tentativo di Tedesco con la palla che termina di poco fuori.

I ragazzi di mister Loseto continuano a produrre gioco e al 23’ , sugli sviluppi di un corner, Cacace, in maniera totalmente scoordinata, colpisce la palla con la mano e regala un rigore ai pugliesi.
Sul dischetto il solito Lattanzio, con una freddezza fuori dal comune, trafigge nuovamente il portiere campano e firma la sua doppietta personale.

Undicesima marcatura per la bandiera del Bitonto, sempre più leader e trascinatore del gruppo.

Al 25’ il Sorrento si affaccia per la prima volta dalle parti di Zinfollino, con un tentativo al volo di La Monica che finisce a pochi centimetri dal palo.

La prima fazione di gara si conclude sul punteggio di 2-0 per il Bitonto.

Dopo un minuto dall’inizio della ripresa, Taurino sfiora il tris con un tiro preciso che scheggia il palo.

Al 54’ Nocerino cerca la gloria personale con una botta poderosa dai venticinque metri, tiro che non inquadra, di poco, lo specchio della porta.

Nell’ultima mezz’ora di gioco gli ospiti alzano il baricentro e tentano gli assalti finali.
Al 76’ Colella dal limite dell’area, lasciato in libertà dalla mediana neroverde, tenta il jolly ma la sua conclusione viene prontamente neutralizzata da Zinfollino.

Il Bitonto porta a casa tre punti fondamentali e si regala un finale di stagione avvincente, figlio di una rimonta in cui pochi auspicavano qualche mese fa.

Per il Sorrento una sconfitta netta che conferma il non ottimale stato di forma, caratterizzato da prestazioni piuttosto anonime e risultati deludenti.

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Foto tratta dalla pagina Fb ufficiale del Bitonto Calcio

Di ROBERTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *