2 mins read

Nannini a ‘’ Fever of Bari ‘’ : Bellissima esperienza in Serie D, nel 3-4-3 fondamentali gli esterni e i cambi di fascia.

Il terzino, attualmente in forza al Lecco,è intervenuto ai microfoni di ‘’ Fever of Bari’’ , trasmissione , condotta dal giornalista e Direttore editoriale di Mediasud.Tv, Marcello Mancino, affiancato da Sabrina Romano,in onda sulle frequenze di Media Tv.

L’ex biancorosso,ha affrontato tante tematiche durante la chiacchierata, partendo proprio dalla sua attuale esperienza.

? ‘’ Siamo reduci da un buon pareggio in casa dell’Alessandria dove abbiamo avuto anche occasioni per vincere. Domenica ci aspetta il Como, capolista, daremo il massimo per uscire con un risultato positivo. “

Spostandoci più a sud, nel girone C, la Ternana sta reggendo un ritmo quasi insostenibile con il Bari che, invece, sta riscontrando un periodo complicato.

?’’ Sono molto legato alla piazza e seguo sempre l’andamento della squadra. Il mio cartellino è, ancora, di proprietà dei biancorossi e mi auguro vivamente che possa tornare in Serie B.

Della rosa che, nel 2018-2019, ha dominato il campionato di Serie D, solo Di Cesare e Marfella sono rimasti in gruppo.

?’’ Quell’anno avevamo una grande squadra e vincemmo il nostro girone senza particolari problemi. Ho trascorso il ritiro estivo di quest’anno con la squadra,conoscendo grandi calciatori come Antenucci che, sicuramente, in questa categoria fanno la differenza.”

Sono ore calde per la panchina di Auteri,il cui gioco promesso non è stato messo in atto, con costanza, durante l’arco del campionato.

?’’ Ho conosciuto il mister e mi è subito apparsa una persona con delle idee molto valide. Nel 3-4-3 è fondamentale l’impiego degli esterni di fascia e l’utilizzo del cambio di gioco da un versante all’altro. Questa situazione, può portarti all’uno contro uno con l’avversario e creare superiorità numerica nella metà campo rivale.

Nel mercato invernale, due baluardi delle scorse stagioni come Hamlili e Simeri, sono stati ceduti. A Bari, molti tifosi sono rimasti scettici, ritenendo entrambi come elementi di spessore per la squadra.

?’’ Sono per me due grandi amici, oltre che, ottimi professionisti. Avrebbero potuto dare ancora molto alla causa ma, spesso, le dinamiche di mercato non dipendono solo dai calciatori. Spero vivamente che riescano ad affermarsi nelle loro future avventure e ad esprimersi con la giusta continuità.”

A cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

– Roberto Sallustro –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *