3 mins read

Calcio Mercato Bari, Polito colpisce ancora

Il diesse biancorosso nell’ultimo giorno di calcio mercato mette a segno due colpi in entrata e altrettanti in uscita. 

Foto: SSC BARI

Ciro Polito, come in estate, anche in questa sessione di mercato ha portato volti nuovi alla rosa di Mignani l’ultimo giorno.

In uscita da Bari la meteora Davide Di Gennaro, arrivato a Bari proprio l’ultimo giorno della sessione estiva del mercato ma che non ha mai convinto l’allenatore biancorosso e i tifosi. Molto probabilmente gli errori nella partita contro il Catania hanno convinto il Direttore Sportivo barese a chiedere al calciatore di dividere le strade. In serata è arrivato il comunicato da via Torrebella che rendo noto di aver trovato l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto che legava il centrocampista classe ’88 alla società biancorossa.

La seconda cessione conferma i buoni rapporti tra il Bari e il Pordenone: i pugliesi hanno ceduto ai friulani a titolo temporaneo fino al termine della stagione Cristian Andreoni. In cambio dal Friuli arriva con la stessa formula, Gianvito Misuraca, palermitano classe 1990. Dopo il settore giovanile della Tieffe Parmoval, passa al Palermo con cui, nel ’08-’09 vince lo scudetto Primavera da capitano. Fa il suo esordio tra i professionisti con il Vicenza in Serie B totalizzando 14 presenze al primo anno; con i veneti giocherà fino al 2013 (65 presenze e 7 reti) con una breve parentesi al Grosseto (6 pres.).
Passa a parametro zero al Parma che lo cede in prestito prima al Nova Gorica, campionato sloveno (33 pres. con 10 gol e una Coppa di Slovenia), poi, nella stagione ’14-’15, al Pisa (32 pres. e 3 gol). Dopo il fallimento dei ducali passa a titolo definitivo al Bassano Virtus in Lega Pro (32 pre e 6 reti) trasferendosi al Pordenone la stagione successiva di cui diventa una bandiera totalizzando 168 presenze, 7 reti e 12 assist, centrando una storica promozione in Serie B al termine del campionato ’18-’19 impreziosito dalla conquista della Supercoppa di Serie C

La ciliegina sulla torta di Polito che ha fatto breccia nei cuori dei tifosi del Bari è sicuramente il ritorno di Cristian Galano che arriva  a titolo temporaneo dalla Delfino Pescara 1936, con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni.  L’attaccante ha raggiunto in serata il gruppo di mister Mignani nel Lazio.

Per Galano si tratta della 4a volta con la maglia biancorossa, lui che, cresciuto proprio nella Primavera del Bari, ha fatto il suo esordio tra i ‘pro’ nel ’09 in Serie B, con la squadra guidata da Antonio Conte che centrerà la promozione in Massima Serie. Nel’10-’11 conquista un’altra promozione, stavolta in B, con la maglia del Gubbio (34 pres. e 5 reti), per poi tornare a vestire il biancorosso fino al 2015 (119 presenze condite da 20 gol e una semifinale playoff per la A persa contro il Latina).
Dal 2015 al gennaio 2017 milita nella fila del Vicenza (56 pres. e 9 gol) prima di tornare per la terza volta a Bari. La stagione ’17-’18 è la più prolifica per Galano che, tra campionato e coppa, raggiunge le 17 marcature stagionali. Dopo 182 presenze e 47 reti complessive in biancorosso, vestirà le maglie di Parma, Foggia e Pescara

Chiuso il calcio mercato adesso testa alla partita di mercoledi in trasferta a Viterbo contro il Monterosi Tuscia per continuare la serie di risultati positivi e lasciare il prima possibile la serie C.

Beppe Magrone

Foto: SSC BARI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *