2 mins read

GRAN FINALE del Bifest 2021

L’edizione 2021 del Bif&st ha portato alla città di Bari finalmente una ventata di apparente normalità, tra ospiti, artisti, spettatori è cinofili di tutte le età. Il Bifest si è congedato dal suo pubblico con una giornata ricca ed intensa di appuntamenti e perché no, di numerose sorprese.
Al mattino a coinvolgere un cospicuo numero di spettatori la proiezione della copia restaurata de “La Terrazza” indimenticabile commedia di Ettore Scola che mette a nudo la borghesia intellettuale romana e le sue piccole manie.
La pellicola e la presentazione della rivista bianco e nero dedicata a Scola sono state occasione per una coinvolgente conversare, al Teatro Petruzzelli dopo le 11:00, sull’opera del grande maestro e sulla sua figura di artista umano ed eclettico attraverso i ricordi della figlia Silvia, di critici e amici, Presenti: Oscar Iarussi, Luca Bandirali e Walter Veltroni.
Alle 15:00 sempre al Petruzzelli è stata la volta della presentazione in anteprima del film di Stefano Chiantini Naufragi.
Un sensibile excursus, sulla tempesta emotiva e sulla fragilità di una madre a seguito di tragici eventi destabilizanti.
A seguire, la masterclass con la protagonista del film Micaela Ramazzotti, talentuosa
attrice amata e apprezzata dal grande pubblico.
Alle 18,00 sempre al Teatro Petruzzelli
Il cinema porta sulla scena l’avanguardia artistica con la proiezione evento del film Pino dedicato alla vita dell’ artistica nostro conterraneo Pino Pascali.
L’interessante documentario di Walter Fasano si discosta dai canoni consueti realizzando un’ opera innovativa e soprattutto coinvolgente che destruttura e si nutre di sensazioni e voci che riescono in gran parte a rendere almeno la complessa sensibilità dell’artista polignanese.
Come da tradizione alle 21:00 ha avuto inizio la serata finale del Bif&st che tra flash dei fotografi, ospiti attesi e inattesi ha conferito i riconoscimenti più importanti della manifestazione.
Vincitrice del Federico Fellini Platinum award for cinematic excellance è andato all’applauditisima Micaela Ramazzotti.
A seguire l’ultima anteprima Internazionale dell’ edizione 2021: il film di Simone Godano, in sala dal 14 ottobre, Marilyn ha gli occhi neri con Miriam Leone e Stefano Accorsi.
Si tratta di una sensibilissima riflessione sul disagio mentale realizzato in un racconto toccante ed equilibrato sui
due protagonisti, dallo stesso percorso terapeutico.
Tanti applausi e un arrivederci alla prossima edizione 2022, si spera senza i limiti del protocollo anti Covid

A cura di Maria Caravella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *