2 mins read

Il Bari spreca troppo e non va oltre il pareggio in rimonta: al San Nicola è 1-1 contro il Teramo

Il Bari sciupa troppe occasioni da gol e non va oltre il pareggio, in rimonta, al San Nicola contro un buon Teramo che ringrazia, soprattutto, il clamoroso errore di Marras che poteva regalare la seconda vittoria in campionato.
Invece, un pari che lascia l’amaro in bocca, con le due prossime partite in settimana a Cava dei Tirreni contro la Cavese, mercoledì nel turno infrasettimanale, e Domenica prossima a Viterbo contro la Viterbese.

Le formazioni:

Mister Auteri conferma la squadra vittoriosa a Francavilla Domenica scorsa, eccezion fatta per D’Orazio, infortunato, con Corsinelli al suo posto.
La squadra abruzzese di mister Paci si schiera con il modulo tattico 4-2-3-1 dopo aver battuto il Palermo all’esordio.

La partita:

Pronti, via ed è subito doccia fredda per i pugliese: dopo cento secondi dal fischio d’inizio Bombagi sorprende Frattali dai venticinque metri per il vantaggio ospite.
Padroni di casa che provano subito a reagire, prendendo le redini del gioco.
La prima chance è al 19’ quando Corsinelli lancia Marras il cui diagonale lambisce il palo. Al 25’ è capitan Antonucci a sfiorare il pareggio: colpo di testa “ a palombella” con Lewandoski nche con un gran colpo di reni devia sopra la traversa.
Al 42’ la palla più clamorosa per il pareggio: Diakite’ la combina grossa, regalando con un avventato retropassaggio il pallone ad Antenucci che si fa respingere il tiro al volo solo in area di rigore.
La ripresa vede un quarto d’ora tutto sommato anonimo, poi la svolta: mister Auteri inserisce Candellone per Bianco passando al 4-2-4 iper offensivo.
Dopo soli due minuti arriva il pareggio del Bari: Maita batte velocemente un calcio di punizione, assist di Marras per Celiento che appoggia in rete.
Bari rabbioso deciso a conquistare la vittoria e nel giro di quattro minuti costruisce due occasioni importanti: prima è D’Ursi a mettersi in proprio con un azione solitaria il cui tiro lambisce il palo, poi è Marras solo in area di rigore, dopo un rimpallo, che prova il gol ad effetto in sforbiciata calciando forte ma di poco alto buttando, così, l’opportunità del sorpasso pugliese.
Sulla clamorosa opportunità fallita, la partita, si va affievolendo con le squadre stanche e dopo quattro minuti di recupero è finale: 1-1 al San Nicola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *