2 mins read

Pazzo Bari ma vittoria conquistata a Cava Dei Tirreni: è 2-3 sulla Cavese!

Girandola di emozioni per il Bari, impegnato nel terzo turno di campionato, il primo infrasettimanale: dopo tanta sofferenza per le due rimonte subite dai campani, all’89’ conquista la vittoria con il guizzo di Celiento, idolo inaspettato di questo avvio di stagione, autore di una doppietta e al terzo gol in campionato. Biancorossi a quota sette punti, Domenica seconda trasferta consecutiva sul campo di Viterbo con la Viterbese.

Le formazioni:

Come preventivato, turnover in casa biancorossa con ben cinque cambi rispetto al match di Domenica al San Nicola contro il Teramo. Mister Auteri schiera Perrotta, Minelli e Candellone e, sin da subito titolari, Lollo e Semenzato.
La cronaca:
Dopo diverse ore di pioggia copiosa caduta su Cava de’ Tirreni, le squadre scendono in campo nel rinnovato stadio “Simonetta Lamberti” per le Universiadi con i pugliesi con maglia rossa ed i padroni di casa con maglia blu scura. La partita è sin dalle prime battute combattuta ma con i pugliesi decisi a far valere il loro superiore tasso tecnico. A rompere l’equilibrio ci pensa al 24’ ancora Celiento, che dopo il gol di tre giorni fa, si ripete sempre da situazione di palla inattiva, questa volta su azione di calcio d’angolo, colpendo di testa dopo essersi liberato della marcatura di Tazza. Bari galvanizzato ed Antenucci quattro minuti più tardi, al 28’, sfiora il raddoppio con un tiro rasoterra respinto in corner da Bisogno. Proprio sullo scoccare del 45’, i padroni di casa hanno la palla del pareggio: De Paoli va via sulla fascia, palla al centro per Nunziante che, dall’altezza del dischetto, calcia laterale una ottima occasione. Nella ripresa dopo un primo quarto d’ora senza particolari sussulti, la Cavese si guadagna il calcio di rigore su una grave ingenuità di Perrotta che atterra in area di rigore Cuccurullo: dagli undici metri realizza De Paoli spiazzando Frattali. Bari che prova a reagire, girandola di cambi con gli esordi di Citro e Montaldo, ma ci pensa sempre lui, Mirco Antenucci a riportare i suoi in vantaggio con una girata in area piccola dopo un rimpallo. Sembra fatta ma il Bari in difesa concede troppi spazi e viene punito dal neo entrato Forte bravo ad approfittare dell’assist di Montapaerto. Partita finita? Macché! Il Bari ripassa all’89 ancora con Celiento che di testa insacca, sfruttando la sbagliata uscita del numero uno campano. Dopo cinque minuti di recupero il triplice fischio che sancisce una vittoria importantissima. Cavese- Bari termina 2-3; biancorossi a quota sette in classifica e Domenica di scena a Viterbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *