Meglio feriti, che morti! Il pareggio contro il Modena aggrava la minaccia di retrocessione
3 mins read

Meglio feriti, che morti! Il pareggio contro il Modena aggrava la minaccia di retrocessione

La 31^ giornata del campionato di Serie B si è conclusa con una situazione di pareggio allo Stadio “Braglia” di Modena dove la partita non si è smossa dall’1-1.

A segno nella ripresa Palumbo su calcio di rigore al 51’ e Pucino al 62’.

Niente regalo di Pasqua per i tifosi biancorossi, che dopo la pausa si aspettavano una squadra aggressiva e competitiva; invece, il match è stato improntato sulla difesa del risultato.

L’inizio del match fra Modena-Bari non mostra un arcobaleno di colori, rimanendo su tonalità come il grigio ed il nero per tutti i 45’.

Le due squadre sono attualmente in una posizione scomoda in classifica per due differenti motivi: il Modena ha necessità di vincere per poter sperare nei playoff; il Bari di Iachini non può accontentarsi del pareggio perché deve allontanarsi dalla zona rossa di retrocessione.

Poche le azioni significative: Palumbo al 10’ tira una conclusione diretta sul secondo palo trovando un pronto Brenno; Sibilli al 15’ riceve palla su contropiede da Maita e sferra il suo tiro di destro sul secondo Palo e Puscas al 39’ tenta di mettere in difficoltà Seculin con un colpo di testa.

Troppi gli errori e poche le conclusioni per due squadre che dovrebbero lottare per un obiettivo senza se e senza ma.

Il secondo tempo inizia con una sorpresa e si dimostra più interessante della prima parte del match.

Iachini sostituisce Peppe Sibilli, ammonito nel corso del primo tempo, con Aramu, reintegrato nella rosa e nel progetto dopo l’addio di Menez; Puscas con Colangiuli, un giovane della Primavera al suo esordio nel campionato di B con la prima squadra.

Si riparte con un colpo di scena a pochi minuti dal rientro in campo: al 49’ l’arbitro Bonacina della sez. di Bergamo concede il calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di mano di Vicari.

Segna Palumbo al 51’, settimo gol per il centrocampista del Modena.

Arriva il pareggio per i biancorossi con il gol di Pucino su calcio d’angolo battuto secondo uno schema preciso che riporta la partita in equilibrio al 62’.

Ci prova anche l’esordiente Colangiuli colpendo il pallone alto in prossimità della porta di Seculin.

L’ingresso in campo di Bellomo al posto di Morachioli concede uno sprazzo di vitalità alla squadra.

Infatti, il numero 10 del Bari ad un minuto dal suo ingresso mette in difficoltà il portiere avversario con un tiro insidioso sul secondo palo.

La fine del match è al cardiopalma: al 93’ Strizzoli colpisce il palo interno coperto da Benali.

Un punto importante ma che poco fa smuovere la classifica, nonostante si ritorni a guadagnare un punticino dopo due turni di sconfitte.

Alle 15:00 si giocheranno le altre partite di Serie B e lì si faranno i conti con i risultati di Cosenza, Ternana ed Ascoli per capire come si metterà definitivamente la classifica.

L’analisi complessiva della partita mostra come nota positiva l’esordio di Colangiuli.

Tanta emozione ma anche lucidità per il giovane classe ’05 che ha saputo ritagliarsi dei piccoli spazi nel corso della partita, dimostrando come alla chiamata della prima squadra si risponda sempre: “SI, PRESENTE!”

Nel complesso quella contro il Modena è stata una partita tenuta e difesa, ma ciò che avremmo dovuto vedere era una partita aggredita fino all’ultimo secondo di recupero.

Claudia Santoro

Foto: SSC Bari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *