3 mins read

Riceviamo e pubblichiamo

LA NOSTRA PRESENTAZIONE:

Nel febbraio del 2020 prende forma, dall’idea di due giovani appassionati di politica e soprattutto di confronto con gli altri, l’associazione culturale politica. Caligola –Ipazia.

Perché culturale e politica?
La politica, nel testo omonimo di Aristotele, viene definita l’arte e la scienza del governare, cioè la teoria e la pratica che si occupano della costituzione, organizzazione, amministrazione dello Stato e della vita pubblica.
Riteniamo che questi concetti siano strettamente legali dal nesso della conoscenza per poter partecipare attivamente alla vita politica e sociale del Nostro paese, specie in questo periodo.
Nell’ultimo anno, il Covid ha cambiato le vite di tutti noi, l’impatto che si avrà post-epidemia non sarà solo di tipo sociale ed economico ma anche culturale.
Il nostro obiettivo, è quello di cercare di mantenere vivi percorsi storici culturali e virtuosi del nostro Paese convergendogli attraverso un’apposita analisi di confronto e dibattito pubblico nel mondo reale, quello attuale che stiamo vivendo.
Siamo entrati ormai nella cd “Era tecnologica”; da un anno ormai la nostre vite si svolgono prettamente fra lezioni on-line, esami on-line, smart- working ed eventi in streaming.
Tuttavia, l’attivismo sociale non si è mai fermato perché l’associazionismo è importante in ogni periodo, specie in quelli più bui e difficili.

Il nome Caligola – Ipazia è il frutto di due idee diverse ma simili dei due fondatori : Alessandro Bellini e Maria Carmen Acciardi.

Caligola, terzo imperatore romano meglio conosciuto come l’imperatore folle, colui che nominò senatore il suo cavallo.
La politica, le idee, le associazioni sono sempre un po’ pazze. Noi non vogliamo dar vita ad un’associazione di pazzi, ma unire tante personalità forti che hanno e desiderano il cambiamento perché i veri protagonisti del nostro cambiamento siamo solo Noi ed uniti si possiamo concretizzare tante cose.

Ipazia, matematica, astronoma, sapiente filosofa, influente politica. La prima martire del pensiero della storia.
La sua figura carismatica e il suo sapere sono alcuni dei valori di questo progetto. La sete della conoscenza è sicuramente il primo passo verso la libertà. Il primo passo verso l’indifferenza, il primo per poter crescere senza idee imposte da “supremazie, poteri e gruppi politici”. Ognuno di noi ha un ideologia politica o semplicemente non l’ha ancora definita, ma tutti abbiamo delle idee.
Non dobbiamo aver paura o vergogna di esprimerle ma dobbiamo confrontarle, farle crescere e dar luogo ad una vera e propria Agorà del pensiero. Il luogo virtuale e non dove si incontrano le nostre voci, i nostri sguardi e le nostre idee.
Insieme possiamo dare vita ad un’unica voce.

Dall’inzio della presentazione dell’associazione a febbraio ad oggi, si è formato un gruppo di ragazzi composto da una ventina di persone, studenti, lavoratori e imprenditori dai 20 ai 30 anni. Nonostante, le diverse vite ed esperienze di ognuno di noi, ogni giorno grazie al costante impegno e confronto cerchiamo di mandare avanti questo progetto auspicando tempi migliori per poter realizzare le attività in programma.

Il nostro obiettivo è quello di arricchirci di “sapere” e di idee diverse per crescere a vicenda. Realizzando una vera rete di persone che stanno cercando uno spazio libero per poter esprimere al meglio se stessi e perché no? cercare anche un gruppo di amici.

Le parole, la cultura, l’informazione sono gli unici modi che abbiamo per sentirci liberi e continuare ad avere sete di sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *