2 mins read

Serie D focus ‘’ le nostre squadra di provincia’’ :

Successo di misura del Molfetta che supera il Gravina , pareggio a reti bianche tra Andria e Nardó

Molfetta-Gravina 1-0

Al ‘’Paolo Poli’’ match importante tra due squadre che cercano di risalire la classifica e abbandonare la zona scottante.

Prima frazione intensa con entrambe le compagini che rischiano di passare in vantaggio.

Sono gli ospiti a farsi più pericolosi per primi, con una conclusione ravvicinata di De Feo respinta con affanno dalla retroguardia biancorossa.

La squadra di mister Bartoli non sembra reagire e Gjonaj per poco,non sigla la rete dello 0-1 con una botta che da solo l’illusione ottica del gol.

Nella ripresa girandola di cambi con l’ingresso decisivo per i padroni di casa dell’argentino Pablo Acosta.

È lui a portare in vantaggio il Molfetta al minuto 69° ,ribadendo in rete una palla vagante nell’area del Gravina.

A nulla serve il forcing finale dei gialloblù che sfiorano la rete, con in classe 2000 Correnti a pochi minuti dal novantesimo .

Termina 1-0 tra Molfetta e Gravina,con i biancorossi che finalmente possono tornare a respirare,mentre per i ragazzi di mister Gaburro la situazione si fa’ sempre più amara.

Fidelis Andria – Nardò 0-0

I bianco azzurri,padroni di casa, allo stadio ‘’Degli Ulivi’’ ospitano i salentini del Nardó,nel match valevole per la dodicesima giornata del campionato di Serie D .

L’Andria rinuncia davanti a Cristaldi, out a causa di una contrattura muscolare,facendo esordire dal primo minuto la punta Scaringella.

Iniziò dell’incontro molto compassato,con le due squadre che non riescono a trovare il guizzo vincente negli ultimi quindici metri.

Tuttavia nei minuti di recupero,sono i granata a ricevere l’occasione più ghiotta per portarsi al riposo con un gol di vantaggio : una conclusione al volo di Lezzi viene neutralizzata in volo dal portiere Anatrella con un gran gesto tecnico.

Nei secondi quarantacinque minuti,i binari della gara non sembrano cambiare rotta,con un possesso sterile da parte dei Leoni Azzurri,che non trova sbocchi offensivi tranne in rari frangenti.

Un gioco spezzettato e continui errori nel fraseggio non permettono alle due compagini di sbloccare la gara che si conclude sullo 0-0.

Un punto che da continuità alle due squadre appaiate entrambe a metà classifica.

L’Andria così centra il sesto risultato utile di fila mettendo in risalto la propria fase difensiva: sono solo 8 le reti subite dagli uomini di Panarelli nei primi undici incontri stagionali.

Continua invece a faticare in fase realizzativa e serve sicuramente maggiore freddezza e incisività se si vuole puntare ad un miglior piazzamento finale.

A cura della Redazione sportiva di Mediasud
– Roberto Sallustro-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *