3 mins read

Serie D focus ‘’le nostre squadre di provincia’’: La Fidelis punisce il Molfetta nel recupero, Bitonto ritorno col botto!

Fidelis Andria – Molfetta 2-1

Al ‘’ Degli Ulivi’’, dopo cinquant’anni, ritorna l’atteso derby tra Andria e Molfetta.

Assenze importanti da entrambe le parti,con gli ospiti privi di Strambelli e Lacarra mentre, in casa Fidelis, out Paparusso e lo squalificato Prinari.

Partenza a razzo per gli uomini di Panarelli: all’8’ arriva il vantaggio con la rete di Venturini sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

I biancorossi reagiscono subito sfiorando il pareggio con il colpo di testa di Cianciaruso che sorvola, di poco, l’incrocio dei pali su assist, da sinistra, di Lavopa.

Partita aperta e ricca di emozioni con i padroni di casa che a ridosso del 30’ vanno vicino al raddoppio con Clemente cogliendo, da posizione defilata, solo l’esterno della rete.

Nella ripresa, i biancazzurri hanno l’occasione più ghiotta per mettere il risultato in cascina ma Rollo intercetta il calcio di rigore di Cristaldi,concesso per fallo di Di Bari su Scaringella.

Dieci minuti più tardi, sempre alla Fidelis, viene assegnato il secondo penalty di giornata.

Questa volta dagli undici metri si presenta Cerone, la cui conclusione, viene nuovamente respinta da Rollo,in giornata di grazia.

Gli uomini di Bartoli sfruttano le indecisioni bianco azzurre all’83’ con Triggiani che riesce a trovare la via del pari con una gran girata al volo.

I padroni di casa,indiavolati per non aver sfruttato le molteplici occasioni,si riversano nella metà campo avversaria.

Al 91’ è Cerone a farsi perdonare l’errore dagli 11 metri trafiggendo l’incolpevole Rollo con un gran destro dal limite dell’area.

Terza vittoria di fila per i ragazzi di Panarelli che agganciano al secondo posto la sorpresa Lavello, con un solo punto di distacco dalla capolista Picerno.

Molfetta k.o dopo 5 turni di imbattibilità,ancora una volta subita la rete avversaria nel finale di gara.

Gravina-Bitonto 0-2

Dopo un mese di stop,causa contagi da Covid-19, il Bitonto torna in campo per affrontare i padroni di casa del Gravina.

La prima occasione degna di nota del primo tempo è il gol del vantaggio bitontino: al 7’ palla sulla destra per Palazzo che pesca, perfettamente a centro area, Lattanzio il quale, di sinistro, fucila Pagkratis da pochi passi.

Reazione gialloblù guidata da De Feo con un tiro-cross che si infrange sulla trasversa,a Figliola battuto.

In avvio di ripresa gli ospiti vanno sul duplice vantaggio : è il 4’ , Nannola assiste Palazzo, con una traccia eccellente dalla sinistra, che viene trasformata con un autentico colpo di biliardo mancino.

Il Gravina si riversa subito in avanti alla disperata ricerca dell’immediato punto riapri-partita, effettuando anche due doppi cambi.

Pochi minuti dopo, una punizione a giro di Gjonaj impensierisce l’estremo ospite neroverde,bravo a replicare in tuffo

Gli uomini di Ragno riescono stavolta ad addormentare la contesa,rischiando pochissimo nel finale,dando minutaggio anche a Zaccaria e Dicecco.

Seconda vittoria esterna stagionale per i neroverdi,a cui la Murgia porta molto bene; dopo aver espugnato Altamura a fine Ottobre, escono con i tre punti anche dal ‘’Vicino’’ di Gravina.

Per i gialloblù,solo 14 punti conquistati nelle prime quindici giornate. I ragazzi di mister Gaburro, Domenica,saranno attesi dalla difficile trasferta, in terra campana, contro il Sorrento

A cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

– Roberto Sallustro –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *