1 min read

Un rischio ragionato

Un rischio ragionato.
Il 18 aprile del 1948, tra le macerie fumanti della grande guerra, gli italiani andarono al voto. Si trattò di una scelta difficile, un confronto ideologico apparentemente impari. Da un lato c’era chi prometteva uno Stato molto generoso capace di soddisfare ogni necessità: la scuola, un lavoro e una casa. Dall’altro solo principi astratti: la libertà ed un governo ispirato alla dottrina sociale cristiana. Prevalsero, vinse la Democrazia cristiana, ci andò bene. Anche in quel caso si trattò di un rischio ragionato.
L’opus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *