1 min read

Vaccini pret-à -porter

VACCINI pret-à-porter e made in Italy.
Due buone notizie…Saranno i militari a portare le fiale di vaccini in ogni angolo del Paese: ospedali, comunità, presidi Asl, persino negli ambulatori dei medici di famiglia.
Seconda buona notizia. Il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, insieme con Farmitalia sta tentando di raggiungere un ambizioso obiettivo: produrre i vaccini in Italia entro sei mesi.
Domanda: perché queste idee non sono mai balenate all’osannato trio Conte Arcuri Speranza? Risposte: il primo era occupatissimo in tutti i DPCM, riunioni notturne del CTM, conferenze stampa, filmati di propaganda stile Istituto Luce; al secondo, il super commissario, piaceva fare il mercante in fiera; il terzo amava giocare al piccolo scrivano potentino, con scarsissimi risultati finiti in cartastraccia.

Il Paese non finirà mai di esser loro grato.
L’opus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *