2 mins read

Al NuovoTeatro Abeliano di Bari: “Rodari in musica”

Al NuovoTeatro Abeliano di Bari: “Rodari in musica”

di Maria Caravella

Il 2020  è stato il centenario della nascita di Gianni Rodari, un tempo incredibile che lascia increduli tutti coloro che lo hanno conosciuto attraverso i suoi libri. Poeta, maestro e giornalista, si dedicò al mondo dell’infanzia, cercando di creare menti creative.  Da decenni le sue opere  raccontano una realtà sempre attuale e descrivono sentimenti puri nella loro geniale semplicità. Storie moderne incarnate in una forma ‘classica’: universale, eterna e perfetta. 
La stagione 2021 del Collegium Musicum, diretto da Rino Marrone, è proseguita proprio con un singolare omaggio a Rodari, nel suo ultimo appuntamento presso il Teatro Abeliano di Bari con la suite di Nicola Scardicchio «Ci vuole un fiore».

Ad affiancare l’Orchestra, il Coro di Voci Bianche Vox Juvenes diretto da Emanuela Aymone, e la straordinaria partecipazione di Antonio Stornaiolo in qualità di voce narrante e affabulatore di questo singolare concerto. E’ stato davvero un successo che ha osannato Gianni Rodari annoverato tra i più grandi scrittori e pedagogisti italiani del ‘900, specializzato in testi per bambini e ragazzi,  tradotto in moltissime lingue. Vera protagonista del concerto la suite «Ci vuole un fiore», «gioco musicale» del compositore Nicola Scardicchio, in prima esecuzione assoluta, commissionata dal Collegium su testi di Rodari.
L’ever green che da sempre caratterizza i versi di Gianni Rodari ha ispirato Rino Marrone a renderli protagonisti di una serata musicale, impreziositi da una partitura musicale, condizione già attuata in passato dal cantautore Sergio Endrigo e da Virgilio Savona, il magnifico compositore e anima musicale del celebre Quartetto Cetra. Il Maestro Scardicchio ha così composto alcuni brani strumentali e vocali da affiancare agli arrangiamenti di famosi brani tratti dal repertorio notissimo di Endrigo e di Savona, pensando il lavoro destinato al virtuosismo del Collegium Musicum ed alla bellezza del candore emozionante delle voci bianche del Vox Juvenes, diretti da Emanuela Aymone.

Un concerto molto apprezzato dal numeroso pubblico presente a teatro, composto da spettatori di ogni età, tra cui molte famiglie e tanti ragazzi fortemente motivati all’ascolto dei versi di questo straordinario poeta ingioiellati da una musica coinvolgente.

Il prossimo concerto del Collegium Musicum si svolgerà sempre al Nuovo Teatro Abeliano venerdì 5 novembre alle 20,30, con «Baudelaire e Wagner: quando la musica si fa poesia», realizzato in collaborazione con Alliance Française Bari nel bicentenario della nascita di Charles Baudelaire. Con un racconto del musicologo Sandro Cappelletto, che il giorno prima, giovedì 4 novembre, interverrà alle 18,30 nella sede di Alliance Française, insieme a Michelè Sajous e Livio Costarella per presentare il concerto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *