3 mins read

Bisceglie, che tonfo: Squillace stende i neroazzurri

Con una rete, a dir poco rocambolesca, di Squillace al 25’, la Paganese di mister Di Napoli espugna il “Ventura” di Bisceglie, condannando gli stellati alla terza sconfitta di fila tra le mura amiche. Pugliesi penultimi a quota 24 punti; campani terzultimi a quota 27, ad un solo punto dalla zona salvezza diretta.

Le formazioni:
Tra le fila di casa, mister Papagni conferma il canonico 3-5-2 con Spurio in porta; Vona, Altobello e Priola a comporre il terzetto difensivo; linea mediana, da sinistra a destra, formata da Giron, Zagaria, Romizi, Maimone e Tazza; coppia d’attacco Rocco-Makota.
Modulo 3-5-2 anche per la formazione ospite guidata da mister Di Napoli, che ha recentemente rilevato il testimone da Alessandro Erra, con Baiocco tra i pali; Schiavino, Sbampato e Sirignano nel reparto arretrato; Squillace, Volpicelli, Zanini, Onescu e Carotenuto a centrocampo; Mendicino e Diop in attacco.

La partita:
Avvio di partita caratterizzato da tanta noia e pochi spunti degni di nota su ambo i fronti, con entrambe le squadre che si annullano a vicenda a centrocampo.
Il primo “squillo” è degli ospiti e arriva al minuto 20: Diop si avventa su un pallone vagante, avanza e scarica il destro da fuori area; conclusione respinta da Spurio.

Cinque minuti più tardi, gli ospiti passano nel modo più rocambolesco possibile: cross innocuo dalla sinistra di Squillace che, a causa del forte vento, fa cambiare traiettoria al pallone che si infila alle spalle di un attonito Spurio. Bisceglie Paganese 0-1.
Al 32’, primo squillo anche per i padroni di casa: cross dalla sinistra di Giron e inzuccata di Zagaria al centro dell’area; Baiocco para senza grossi problemi.

Ospiti vicinissimi al raddoppio tre minuti più tardi: Mendicino, lanciato in area da Zanini, colpisce il palo con un rasoterra in corsa e, sulla ribattuta, Spurio devia il pallone in corner con il corpo.
Il finale del primo tempo non regala altre emozioni, con le squadre che vanno a riposo sul risultato di 1-0 per gli ospiti.
Da segnalare le ammonizioni a Zagaria (12’) per gioco scorretto e a Mendicino (22’) per fallo di reazione.

La prima occasione della ripresa è dei neroazzurri e arriva al minuto 50’: sul destro di Rocco deviato, il pallone si impenna e Vitale, accorso sul pallone, serve Tazza il cui cross millimetrico all’interno dell’area è respinto con il corpo da Baiocco in angolo.
Un minuto più tardi, l’episodio che potrebbe cambiare l’inerzia del match: Mendicino, già ammonito, si fa cogliere in fallo e rimedia il secondo giallo; Paganese in 10 per oltre 40’.
Al 55’, primo cambio nella fila degli ospiti: fuori Zanini, dentro Mattia.

Al 61’, occasionissima per gli stellati: lungo lancio verso Makota che riesce ad anticipare l’avversario diretto e a toccare di punta; palla fuori di pochissimo.
Un minuto più tardi, primo cambio anche nelle fila di casa: fuori Tazza, dentro Musso.
Al 63’, i neroazzurri vanno ancora vicini al goal del pareggio con Rocco la cui conclusione, con un destro angolatissimo dall’interno dell’area di rigore, colpisce in pieno il palo.
Al 65’, secondo cambio per i viaggianti: esce Diop, entra Cernuto.
Al 72’, doppio cambio per gli stellati: escono Makota e Rocco, entrano Sartore e Cecconi.

Al 79’, ultimi due avvicendamenti per la Paganese: escono Volpicelli e Squillace, entrano Bonavolontà e Cigagna.
All’86’, quinta ed ultima sostituzione per gli ospiti: fuori Maimone, dentro De Marino.
Finale di partita molto frammentato con i padroni di casa che, invano e senza molto costrutto, si gettano in avanti alla ricerca del goal del pari.

Finisce così: Bisceglie Paganese 0-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *