4 mins read

Bitonto che beffa! Iadaresta e Girasole stendono i neroverdi

Bitonto, che beffa! Iadaresta e Girasole stendono i neroverdi per 2-1

Il Picerno, ancora una volta, si conferma bestia nera dei neroverdi, sconfitti di misura al “Mancinelli” di Tito dall’uno-due incassato da Iadaresta e Girasole nel finale. Lucani che incassano tre punti d’oro nella corsa play-off del girone, al cospetto di una delle più temibili avversarie dirette; pugliesi, invece, di nuovo in campo Mercoldì 28 Aprile, quando al “Città degli Ulivi” arriverà la Team Altamura, oggi fermata sul pari in Campania dal Real Agro Aversa.

Le formazioni:
Nelle fila di casa, mister Palo si affida al canonico 4-2-3-1 con Giuliani tra i pali; Finizio, Girasole, Dametto e Guerra a comporre il quartetto difensivo; capitan Dettori e D’Angelo a formare la diga di centrocampo; Stasi, Koné e Kosovan sulla trequarti a supporto dell’unica punta Albadoro, a segno nel match d’andata vinto 2-0 dai lucani. Out Togora, Oyewale, Origlia, Zito e Santarcangelo.
Sul fronte dei neroverdi, mister Loseto opta per il consueto 3-5-2 con Zinfollino in porta; Nocerino, Petta e D. Colella in difesa; gli under Di Modugno e Tarantino sulle corsie esterne, con Biason “cervello” nel mezzo affiancato da Mariano e Montinaro; in attacco spazio al duo Lattanzio – Taurino. Oltre ai lungodegenti Figliola, Sirri, Dicecco, Palmisano, Triarico e Genchi, out anche Capece, Tedesco e lo squalificato Piarulli.

La partita:
Buon avvio dei padroni di casa che si affacciano ripetutamente nella metà campo neroverde mostrando buona personalità e ritmi alti, ma senza creare occasioni di rilievo.
Il Bitonto si fa vedere per la prima volta dalle parti di Giuliani all’11’: cross teso e ben calibrato di Tarantino dalla sinistra per la testa di Di Modugno; palla lenta alta sopra la traversa.
Tre minuti più tardi, Picerno minaccioso dalle parti di Zinfollino con il tandem Albadoro-Kosovan, ma il corpo di Colella e la presa centrale facile dell’estremo difensore pugliese evitano guai seri agli ospiti.
Un giro di lancette più tardi, altra occasione per i lucani: sponda di Colella su punizione telecomandata di Montinaro e spettacolare sforbiciata di Petta all’altezza del dischettodi rigore; palla alta.
Non succede nulla di rilevante fino al 37’ quando capitan Lattanzio, su calcio piazzato, impegna severamente Giuliani che si rifugia in corner.
Una punizione senza pretese battuta da Kosovan, bloccata a terra da Zinfollino senza problemi, chiude un primo tempo, tutto sommato, piacevole su ambo i fronti.

La ripresa si apre con il vantaggio ospite (48’) siglato da capitan Lattanzio, a quota 12 goal stagionali, che approfitta di una clamorosa indecisione della retroguardia lucana che mette in difficoltà Giuliani; nella stessa azione infortunio per Taurino (costretto ad uscire, dentro Palazzo) per fallaccio disperato dello stesso estremo difensore rossoblu. Parziale Picerno – Bitonto 0-1.
Mister Palo corre immediatamente ai ripari, gettando nella mischia Esposito e Pitarresi in luogo di Finizio e D’Angelo; un quarto d’ora più tardi dentro anche Iadaresta al posto di Kosovan, per un Picerno a trazione anteriore alla ricerca del goal del pari.
Nonostante i cambi, la reazione dei padroni di casa è piuttosto sterile e si concretizza con quattro conclusioni da fuori senza pretese ed una inzuccata, lontana dallo specchio della porta, tentata su corner dal gigante Iadaresta.
All’81’, occasionissima per gli ospiti: Lattanzio lancia Palazzo in profondità che vince un contrasto e si presenta quasi a tu per tu con il portiere avversario, in posizione leggermente defilata sulla destra; Giuliani si dimostra reattivo e sfuma, così, l’occasione per il possibile raddoppio della formazione di mister Loseto.
“Goal sbagliato, goal subito” – secondo una vecchia regola del calcio non scritta – e, così, due minuti più tardi, arriva il pareggio della formazione di casa: tiro – cross da sinistra del capitano picernese Esposito, nugolo di uomini davanti a Zinfollino che viene beffato, sul secondo palo, dal tocco impercettibile del neo-entrato Iadaresta. Parziale Picerno Bitonto 1-1 al minuto 83’.
Due giri di lancette e arriva il vantaggio della formazione lucana con il ventenne Girasole, abile ad insaccare di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo ben eseguito.
Non accade più nulla fino alla fine, coni padroni di casa che gestiscono diligentemente il vantaggio maturato.
Finisce così: al “Mancinelli” di Tito, Picerno batte Bitonto 2-1. Reti: 49’ Lattanzio, 83’ Iadaresta, 85’ Girasole.

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *