2 mins read

De vezze a “Fever of Bari”: “Bari, un’esperienza che porto sempre nel cuore”

Altra grande esclusiva targata “Fever of Bari”, la trasmissione calcistica ideata e condotta dal giornalista, nonché Direttore della redazione sportiva, Marcello Mancino, con la presenza, nei nostri studi, dell’ex-centrocampista del Bari Daniele De Vezze, 88’ ospite diverso del programma di questa stagione.

Tanti gli argomenti affrontati nel corso della chiacchierata, a cominciare dall’analisi del “Derby d’Apulia” tra Bari e Foggia con la vittoria dei “Galletti” che hanno così ottenuto il pass per il primo turno della Fase Nazionale Play-off:

?“E’ stato un successo inatteso per come i biancorossi hanno interpretato il match, sia sul piano del gioco che dell’intensità, aspetti che erano del tutto mancati per lunghi tratti del girone di ritorno. Giocando così, nulla potrà essere precluso agli uomini di mister Auteri che potranno giocarsi fino in fondo le proprie chances in questi spareggi promozione.”

L’ex-centrocampista biancorosso si è poi soffermato sul sorteggio play-off valevole per il primo turno della Fase Nazionale, il cui esito ha determinato l’accoppiamento della compagine biancorossa con la FeralpiSalò:

?“Si tratta indubbiamente di una squadra giovane e sbarazzina che potrà affrontare questo doppio impegno in modo spensierato, senza eccessive pressioni. Nel complesso, è stato un sorteggio benevolo per la formazione pugliese che ha, così, evitato il possibile incrocio con avversarie più insidiose come Matelica e Palermo.”

Sul tema Nazionale, anche in vista degli imminenti Europei di calcio, De Vezze si è così espresso:

?“Devo riconoscere che il C.T. Mancini ha svolto sin qui un ottimo lavoro, portando delle idee di calcio innovative. Sono convinto che si stiano gettando delle basi solide che potranno permettere alla nostra Nazionale di tornare a vincere qualcosa di importante nei prossimi anni.”

Infine un po’ di amarcord legato alla sua esperienza da calciatore del Bari nel corso del biennio ’08-’10:

?“Il ricordo più bello della mia esperienza con la casacca biancorossa rimane indubbiamente il goal dell’1-3 segnato al Sassuolo al “Braglia” di Modena, una vera e propria “sassata” sotto l’incrocio che ricordo tuttora con piacere. Conte? Non l’ho sentito, ma ho avuto il piacere di scambiare qualche chiacchera con il mio ex-compagno di squadra Stellini, ora vice di Conte all’Inter, che ha manifestato tutta la sua felicità per questo Scudetto vinto al termine di un Campionato trionfale.”

A cura della redazione sportiva di Mediasud.tv

– Nicola Frisullo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *