2 mins read

Il Bari evita in extremis una nuova sconfitta. È 2-2, in rimonta al San Nicola contro il Palermo.

Un impeto d’orgoglio. Il Bari, sotto di due reti in casa al “San Nicola, riesce a rimontare e ad evitare una nuova sconfitta. Ai gol rosanero di Floriano, su rigore, e di Santana ( errore di Frattali) rispondono il baby Mercurio ( prima gioia in biancorosso per il barese) e Perrotta, di testa, al novantesimo.

Il Catanzaro, però, effettua il sorpasso in classifica di un punto e con una partita da recuperare, Mercoledì contro la Juve Stabia.

Le formazioni:

Mister Carrera cambia modulo (3-4-2-1) con Ciofani, al rientro, dopo il lungo infortunio dello scorso 28 Febbraio in occasione del derby, poi vinto, con il Foggia.
Rientra Sabbione in difesa, Rolando e, soprattutto, Candellone titolari con Antenucci punta e riferimento.

Mister Filippi, schiera i suoi a “specchio” senza poter contare sul suo attaccante Lucca
, infortunatosi a Monopoli la scorsa settimana, al suo posto Rauti supportato da Kanoute e, dall’ex, Floriano.

La partita:

Giornata non propriamente primaverile, accoglie Bari e Palermo al San Nicola per la terzultima giornata di campionato. Padroni di casa con maglia bianca e pantaloncini rossi, ospiti in completo nero e risvolti rosa.

I primi dieci minuti di match sono, decisamente, pimpanti. All’8’, su corner di Floriano, torsione di Rauti che trova la parata d’istinto, in volo plastico, di Frattali.
Tre minuti dopo, Antenucci calcia dai venti metri trovando la parata a terra di Pelagotti.
Fase di stallo, poi i siciliani prendono il controllo delle operazioni e al 28’ De Rose impegna, nuovamente, Frattali in corner.
Due minuti più tardi, Di Cesare atterra Kanoute in area di rigore; dagli undici metri, trasforma Floriano per lo 0-1.

Non accade più nulla, se non da segnalare il minuto di recupero.

La ripresa vede il cambio tra Ciofani e Semenzato e al 51’ Marras si crea l’occasione per il pareggio con un’azione solitaria che trova la grande parata del numero uno siciliano.
Dal possibile 1-1 si passa allo 0-2 ospite con Santana che sorprende, proprio sul suo palo, un colpevole Frattali.
Inizia la lunga girandola di cambi, al 75’ il Bari accorcia con il baby Mercurio che sfrutta la bella sponda di Cianci.
Un minuto dopo, i rosanero rimangono in dieci perché si fa male Almici e non ci sono più sostituzioni disponibili.
La partita, all’improvviso, gira per i pugliesi che premono e trovano il pareggio proprio al novantesimo con Perrotta che di testa insacca, su preciso cross di D’Ursi.

Non succede più nulla nei quattro minuti di recupero, al San Nicola il finale è 2-2.

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

– Marcello Mancino –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *