2 mins read

Il Molfetta paga l’inferiorità numerica: il Taranto vola in vetta, è 3-1 allo “Jacovone”

Taranto – Molfetta 3-1

In terra jonica va in scena il recupero della tredicesima giornata del campionato di Serie D, girone H, tra il Taranto ed il Molfetta.

Le formazioni:

Diversi cambi per mister Laterza,con Santarpia e Rizzo che rilevano Diaz e Guaita nel reparto offensivo.

Bartoli risponde attraverso il classico 4-2-3-1,lanciando Varriale, Strambelli e Triggiani alle spalle di Acosta.

La partita:

Il primo quarto d’ora di match scorre via senza alcun occasione degna di nota; all’improvviso, al 18′, gli ospiti, con Cianciaruso, hanno una palla gol clamorosa, grazie ad un rimpallo, il calciatore si ritrova a tu per tu con il portiere senza, però, riuscire a superarlo.

Scampato il pericolo, i rossoblu iniziano a macinare gioco e a metà della prima frazione si verifica l’episodio che cambia totalmente l’inerzia della gara : ospiti in inferiorità numerica per la doppia ammonizione inflitta a Rafetraniaina.

Il vantaggio numerico è immediatamente sfruttato dai padroni di casa al 27’con Serafino, lesto a ribattere in rete, una palla vagante dopo azione da calcio d’angolo.

Sul finire del primo tempo, ì rossoblu sfiorano il raddoppio: una gran parata di Rollo, a tu per tu con Serafino, nega la doppietta all’attaccante, classe 2001.

Le squadre vanno a riposo sul parziale di 1-0 per i locali.

L’avvio del secondo tempo, vede i rossoblu spingere il piede sull’acceleratore, cercando, subito, la rete del 2-0 per chiudere, anzitempo, il match.

Al 58’ colpo di testa di Diaz,da posizione ravvicinata, palla di poco alto sulla traversa.

A venti minuti dal termine, è proprio l’attaccante argentino a mettere in cassaforte l’incontro,realizzando, dal dischetto, il raddoppio, in seguito al fallo commesso da Di Bari su Rizzo.

Il Molfetta ha carattere da vendere e non molla e accorcia le distanze al 75′ con una punizione dalla distanza di Strambelli che inganna il portiere ospite.

Partita riaperta con gli ospiti che si riversano in attacco alla ricerca del pareggio.

Al 90’, in contropiede, il Taranto chiude, definitivamente, la contesa con Corvino che trasforma un’altro calcio di rigore, questa volta concesso per un fallo di Fucci sull’immarcabile Rizzo.

All’”Erasmo Iacovone” il finale è Taranto-Molfetta 3-1.

I ragazzi di mister Laterza consolidano il primato con due punti di vantaggio sul Casarano secondo.

Per i ragazzi di mister Bartoli, il sesto k.o. in trasferta stagionale.

Foto di Sergio Porcelli

Molfetta calcio

 

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *