5 mins read

la prima puntata della nuova produzione radio-televisiva “La verità è là fuori”

  Sabato 6 marzo scorso è stata trasmessa in diretta alle 19,30 la prima puntata della nuova produzione radio-televisiva “La verità è là fuori” avente ad oggetto l’interessante tematica degli UFO (“Unidentified Flying Objects”, ovvero “Oggetti Volanti Non Identificati”). E’ stata ideata e scritta dall’emittente barese Media Tv, con la collaborazione del Centro Ufologico Nazionale (CUN). 

In regia il Responsabile ed Editore di MediaTv Vincenzo Antonio Lasorella, accompagnato dal coordinatore Guido Ruggieri e da Mauro Pastrapasqua. Era inoltre presente in studio  Vincenzo Campanelli, referente informatico del CUN Puglia e webmaster del sito Internet www.cunpugliabasilicata,it . Campanelli si è spogliato dei panni dell’ufologo per assumere quelli dell’intervistatore, ponendo delle domande agli ospiti della puntata. 

Il Coordinatore Regionale del CUN Puglia e Coordinatore Nazionale per gli aspetti giuridici del CUN Mauro Panzera ha illustrato le caratteristiche dell’associazione in Puglia e Basilicata, assolutamente in linea con l’organizzazione del Centro Ufologico Nazionale, che, nato nel 1967, è oggi è uno tra i quattro piu’ antichi tra gli autorevoli centri privati di ricerca nel mondo, e che si avvale dell’autorevolezza del Presidente Roberto Pinotti, “memoria storica” del CUN ed uno dei principali ufologi al mondo. Panzera ha presentato l’organizzazione territoriale del CUN, che, in perfetta sinergia con il Coordinamento Regionale per la Basilicata affidato a Giovanni Nicoletti, si basa sulle due Sezioni Provinciali di Bari e Taranto, delle quali sono Responsabili rispettivamente Gaetano Anaclerio ed Antonio De Comite. Il CUN Puglia e Basilicata (i cui Coordinamenti Regionali sono nati nel 2002)  è sempre stato attivissimo: in prima linea a condurre le indagini operative sul territorio, archiviando con meticolosità e scrupolo la documentazione ufologica e garantendo una corretta divulgazione a 360 gradi, in collaborazione proficua con i Mass-media e con presenza costante su Internet (v. il sito www.cunpugliabasilicata.it ) e su Facebook.  Tra le altre cose sono stati organizzati ben sette Convegni Ufologici Interregionali a Bari e a Lecce nell’ultimo decennio, con relatori di caratura nazionale ed internazionale. si è trascurato il contributo alla ricerca scientifica. 

E’ stato poi il turno del Responsabile Provinciale del CUN di Taranto Antonio De Comite, che  inizialmente ha parlato di cosa sia l’ufologia e cosa sono gli UFO, soffermandosi sulle non scontate contraddizioni nel significato della stessa terminologia.  

Successivamente ha introdotto il discorso dell’origine mediatica dell’ufologia che viene fatta ricondurre all’avvistamento di Kenneth Arnold del 24 giugno 1947, anche se poi – come ha evidenziato – gli avvistamenti UFO sono precedenti a tale data e sono presenti, senza termine di continuità, sin dalla “Notte dei Tempi” dell’umanità.  

Inoltre ha parlato delle possibili origini degli UFO “inspiegabili”, della classificazione scientifica degli Incontri creata dal “Galileo Galilei” dell’ufologia moderna, l’astronomo Joseph Allen Hynek, e dei vari scienziati che si occupano, o che si sono occupati in passato, del problema UFO, introducendo poi il discorso attualissimo, ricavato dai dati militari statunitensi, delle cosiddette “cinque osservabili” (accelerazione istantanea, velocità ipersonica, bassa osservabilità, viaggio trans-medio e antigravità) e in aggiunta una “sesta” includente gli “effetti biologici” sui testimoni.  

In seguito ha sottolineato il fatto come il problema UFO sia soprattutto di pertinenza militare e d’Intelligence, in quanto i segreti da preservare riguardano le eventuali ricadute tecnologiche ricavate dagli UFO ; ha anche parlato del problema di tenere a tutti i costi tali segreti, in quanto se dovessero finire in mani nemiche potrebbero causare “catastrofici” danni alla sicurezza nazionale e globale.  

Infine ha introdotto il discorso dell’apparente “disclosure” attuale, partito dal 16 dicembre 2017 dall’articolo del New York Times che in prima pagina fece conoscere l’esistenza dell’AATIP (Advanced Aerospace Threat Identification Program) del Pentagono sugli UFO, della figura del responsabile di tale progetto, il generale a due stelle Luis Elizondo, della sua partecipazione (come unica tappa europea) al convegno internazionale di ufologia organizzato a Roma dal CUN nell’ottobre 2018, delle nuove linee guida della US Navy per segnalare gli avvistamenti militari senza timore di conseguenze e della recentissima UAPTF (Task Force sugli UFO) in seno al Dipartimento della Difesa USA, su volere del senatore Marco Rubio, e sull’ordine, da parte anche del Congresso statunitense, di rendere noto, entro 180 giorni a partire dal mese di dicembre 2020, tutto quello che si sa sugli UFO e, forse, anche sulla loro origine, sottolineando il fatto che probabilmente non tutto verrà divulgato in quanto molte informazioni resteranno classificate per ovvi motivi di sicurezza nazionale. 

Per ora la trasmissione si seguirà in diretta su MG Radio ogni sabato alle ore 19,30. Successivamente si passera’ alla diretta su Media Tv, con esibizione di materiale videofotografico. La prossima puntata si terrà sabato prossimo 13 marzo c.a. e riguarderà la casistica ufologica pugliese. 

 Lecce, 10 marzo 2021 

 Mauro Panzera (Coordinatore Regionale del CUN Puglia) 

 Antonio De Comite (Responsabile Provinciale del CUN Taranto) 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *