3 mins read

Monopoli, addio play-off. Nel finale una punizione di Curcio condanna i ragazzi di Scienza. (1-0)

Foggia-Monopoli 1-0

Il Foggia si aggiudica il derby interno col Monopoli e torna alla vittoria dopo due sconfitte di fila.
Raggiunta quota cinquanta punti,superato il Teramo in ottica play-off.
Decisiva una rete di Curcio, di ritorno al gol, dopo più di un mese.

Terza sconfitta consecutiva, invece, per il Monopoli costretto ad abbandonare il sogno play-off
Solo diciassette punti conquistati lontano dal ‘’Veneziani’’ con nove sconfitte all’attivo.

Le formazioni :

Dopo la sconfitta, inaspettata, al cospetto dalla Paganese, mister Marchionni conferma buona parte dell’undici sceso in campo contro i campani.
Tra i pali Fumagalli, linea difensiva a tre composta da Gavazzi, Anelli e dal classe 2000 Galeotafiore.
Centrocampo robusto formato da Garofalo, Rocca e dal “gioiellino” Vitale ;
in avanti,a fianco del capocannoniere Curcio, si rivede Dell’Agnello, alla ricerca della rete che manca ormai da tre mesi.

Mister Scienza risponde con il classico 3-5-2, vero e proprio marchio di fabbrica del piemontese.
Sugli esterni si rivedono Guiebre e Zambataro,chiamati a svolgere la doppia fase.
In mediana,Vassallo prende il posto dello squalificato Iuliano, con Paolucci e Piccinni a completare la cerniera di centrocampo.
Chance dal primo minuto per Depaoli che vince il ballottaggio con Starita e affianca Soleri nel duo d’attacco.

La partita :

Inizio di gara molto aggressivo da ambo le parti dove fioccano cartellini ed infortuni.

Ad averne la peggio sono i ‘’satanelli’’ : al 9’,il tecnico rossonero è costretto a rinunciare a Dell’Agnello,k.o per un problema alla spalla dopo un contrasto aereo con Bizzotto.

Gli ospiti tengono il pallino del gioco in mano con un possesso sterile senza,però,trovare il varco giusto.

Prima frazione avara di occasioni con le squadre attente in fase difensiva ma poco propositive in fase di spinta.

Da segnalare l’ingresso sul taccuino dei “cattivi” per Bizzotto,Anelli,Rocca e Vitale,quest’ultimo in diffida e, dunque, out Domenica a Castellammare di Stabia.

Nella ripresa partono meglio i padroni di casa vicini al vantaggio col solito Curcio : l’ex Catania elude la marcatura di Bizzotto e tenta la fortuna con una precisa rasoiata, palla di poco a lato.

Un minuto più tardi, arriva la reazione biancoverde : Viteritti conclude in area col mancino ma Fumagalli neutralizza la conclusione blindando la porta.

Al 72’, rossoneri vicinissimi al vantaggio con Di Jenno : l’esterno, prima aggancia la sfera, poi lascia partire una botta terrificante impegnando Taliento che si rifugia in corner.

I ragazzi di Marchionni continuano a farsi sempre più pericolosi occupando stabilmente la metà campo ospite.

La supremazia viene premiata a cinque minuti dal termine quando i ‘’satanelli’’ trovano il gol che vale i tre punti : punizione di Curcio, dal limite dell’area, con il pallone che va “nel sette” con Talientobeffato sul suo palo.

Dodicesima marcatura stagionale per il bomber romano.

Non accade più nulla, allo “Zaccheria” il finale è Foggia-Monopoli 1-0

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

– Roberto Sallustro-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *