3 mins read

Pareggio all’ultimo respiro, la Fidelis recupera la Puteolana al 92’ (1-1)

Puteolana – Fidelis Andria 1-1

Va in scena allo stadio “Domenico Conte” di Pozzuoli la sfida tra Puteolana e Fidelis Andria.

Ospiti chiamati a vincere per consolidare la posizione playoff, padroni di casa chiamati alla vittoria per non esser più ultimi in classifica.

Le formazioni:

I campani così in campo: Romano, Zingaro, Armeno, Catinali, Granata, Riccio, Cigliano, Fontanarosa, Celiento, Lauria e Fibiano. A disposizione: De Lucia, Massa, Delle Curti, Gentile, Romeo, Ruggiero, Guarracino, Bellante, Ragosta.

Pugliesi che si presentano col 3-5-2 : Petrarca, Lacassia, Clemente, Manzo, Fontana, Venturini, Prinari, Bolognese, Scaringella, Avantaggiato, Figliolia. A disposizione: Stasi, Benvenga, Paparusso, Dipinto, Pelliccia, Carullo, Marino, Mariano, Di Schiena.

La partita:

La partita inizia con una buona intensità di gioco, con una Fidelis che parte meglio e prova a rendersi pericolosa.

Al 7’ c’è un primo calcio piazzato per gli ospiti, Manzo mette la palla in mezzo ma la difesa granata si fa trovare pronta e spazza via il pallone.

All’11’ altra punizione per i biancazzurri da una zona ben più insidiosa ma, la conclusione di Plinari, sbatte contro la barriera, altro nulla di fatto.

Dopo un buon avvio i pugliesi si spengono e si trovano in balia degli avversari.

La ripresa campana culmina al 24’, quando un lancio dalla difesa pesca Celiento che, in area di rigore, fredda Petrarca, sfruttando la distrazione degli ospiti impegnati a recriminare un fallo a centrocampo.

Pugliesi che non riescono a reagire, arriva un’altra punizione al 39’ ma la conclusione di Manzo è alle stelle.

Prima frazione che si chiude senza recupero, partita senza grandi occasioni e con i padroni di casa che hanno avuto il pallino del gioco.
Il Tandem offensivo della squadra pugliese che non ha retto il peso dell’attacco e non si è mai reso pericoloso.

Secondo tempo che inizia con dei cambi da ambo le parti, segno di una partita che può avere ancora molto da dire.

La prima metà, però, è su ritmi molto bassi, portieri che hanno vita facile e non vengono quasi mai chiamati in causa.

In cronaca al 47’ prova il neo entrato della Fidelis, Benvenga, la cui conclusione non crea pericoli alla porta difesa da Romano.

Le imprecisioni la fanno da padrona, al 49’ Armeno mette in area un cross pericoloso ma i suoi compagni mancano l’appuntamento con il tap-in vincente.

Gara che continua senza episodi degni di nota fino all’81’ quando un tiro-cross di Ragosta rischia di beffare Petrarca, è, fondamentale, la deviazione di Paparusso che evita il raddoppio campano.

Proteste degli ospiti all’85’ per un penalty non assegnato ma, bensì, solo punizione dal limite che Benvenga, successivamente, calcia sulla barriera.
Due minuti più tardi ci provano ancora i ragazzi di mister Panarelli con Paparusso, tiro al volo ma pallone sul fondo.

Nel terzo dei sei minuti di recupero, Benvenga, tra i migliori, viene atterrato in area; per l’arbitro, il Sig.Terribile di Bassano del Grappa, non ci sono dubbi: è calcio di rigore.

Dal dischetto si presenta Mariano che spiazza Romano e pareggia i conti.

Furiose proteste dei campani che chiudono la partita in nove uomini, per le espulsioni di Armeno e Cigliano.

Finisce, così, con un finale di fuoco, il match tra Puteolana e Fidelis Andria (1-1)

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *