6 mins read

Serie D focus ‘’le nostre squadre di provincia’’: Andria corsaro a Portici, beffa finale del Molfetta contro il Nardó

Portici-Andria 0-3

Al “San Ciro” va in scena l’anticipo del sabato, del Girone H di Serie D, tra Portici e Fidelis Andria.

Partenza micidiale dei pugliesi,i quali,dopo appena 24’ secondi dal fischio d’inizio, passano in vantaggio con la rete del solito Cristaldi che, riceve un filtrante di Carullo sulla sinistra, orienta lo stop e incrocia di sinistro.

I ragazzi di mister Panarelli continuano a spingere e al 29’ raddoppiano: Cerone conquista palla sulla trequarti, serve a destra l’accorrente Avantaggiato che insacca con un preciso rasoterra.

La ripresa prosegue con lo stesso canovaccio dei primi quarantacinque minuti con gli ospiti che gestiscono gioco e risultato.

Non passa troppo tempo, al 52’ arriva il tris della Fidelis: calcio d’angolo battuto da Cerone, si inserisce Monaco che trova l’incornata vincente.

Il Portici non reagisce e dalle parti di Anatrella non arrivano mai grandi pericoli, eccetto una girata acrobatica di Prisco bloccata in due tempi dall’estremo difensore biancoazzurro.

Il finale recita 3-0 in favore dei “leoni”,abili a indirizzare la gara sin dai primi istanti di gioco; ottavo risultato utile di fila, ora nei piani alti della classifica in zona play off.

Molfetta-Nardó 1-1

Al ‘’Poli’’ si sfidano i padroni di casa del Molfetta contro i salentini del Nardó, in una sfida di metá classifica.

Grande partenza dei biancorossi che al 7’ sbloccano la gara: un invenzione di Strambelli libera Lavopa, il quale ha il tempo di crossare per la testa di Acosta che infila la retroguardia granata.

Gli ospiti reagiscono sul finire della prima frazione con Massari che impegna il portiere Rollo dalla distanza.

Successivamente, i salentini sfiorano il pareggio con Cianciaruso, il cui pallonetto termina di poco a lato della porta barese.

La seconda frazione vede, nuovamente, i granata spingersi in attacco con i padroni di casa salvati ancora da Rollo al 52’ respingendo, con un volo plastico, una punizione di Caputo destinata all’incrocio.

Al 58’ arriva l’episodio che stravolge il match: Strambelli viene ammonito, per la seconda volta, nel giro di pochi minuti, lasciando i suoi in inferiorità numerica nell’ultimo terzo di partita.

Mister Bartoli cerca di sopperire all’espulsione, sostituendo l’autore del gol Acosta per il centrocampista Conteh.

Rollo viene impegnato, ancora una volta, al 75’ da una deviazione di Potenza destinata nell’angolino.

Quando, ormai, sembrava fatta per ì locali,arriva il pareggio del Nardó in piena “zona Cesarini”: Tonros devia in rete un traversone, dal basso,proveniente da Valzano,fissando l’incontro sul definitivo 1-1.

Amaro in bocca per il Molfetta che vede sfumare l’opportunità di portarsi a ridosso delle zone alte di classifica.

Nardó mai domo,raggiungendo Serie d focus ‘’le nostre squadre di provincia’’

Andria corsaro a Portici,beffa finale del Molfetta contro il Nardó

Portici-Andria 0-3

Al San Ciro va in scena l’anticipo del sabato del Girone H di Serie D tra Portici e Andria.

Partenza micidiale dei pugliesi,i quali,dopo appena 24’ secondi dal fischio d’inizio,passano in vantaggio con la rete del solito Cristaldi, che riceve un filtrante di Carullo sulla sinistra, orienta lo stop e incrocia di sinistro.

I ragazzi di mister Panarelli continuano a spingere nella prima frazione ed al 29’ raddoppiano il parziale : Cerone conquista palla sulla trequarti, serve a destra l’accorrente Avantaggiato che insacca con un preciso rasoterra.

La ripresa prosegue con lo stesso canovaccio dei primi 45 minuti,con gli ospiti a fare la partita,alla ricerca della rete che chiuderebbe l’incontro.

Non passa troppo tempo,infatti al 52’ arriva il Tris della Fidelis : calcio d’angolo battuto da Cerone, si inserisce Monaco che trova l’incornata vincente e arrotonda il risultato.

Il Portici non sembra reagire e dalle parti di Anatrella,non arrivano mai grandi pericoli,eccetto una girata acrobatica di Prisco,bloccata in due tempi dall’estremo difensore biancoazzurro.

Il finale recita 3-0 in favore dei Leoni Azzurri,abili a indirizzare la gara sin da i primi istanti di gioco,chiudendo l’incontro in maniera anche prematura.

Ottavo risultato utile di fila per L’Andria,che si conferma definitivamente nei piani alti della classifica,giungendo nella zona play off.

Molfetta-Nardó 1-1

Al ‘’Poli’’ si sfidano i padroni di casa del Molfetta contro i salentini del Nardó,in una sfida di metá classifica.

Grande partenza dei biancorossi che al settimo sbloccano subito la gara: un invenzione di Strambelli libera Lavopa,il quale ha il tempo di crossare per la testa di Acosta,che infila la retroguardia granata e porta in vantaggio il Molfetta.

Gli ospiti reagiscono,sul finire,con Massari che impegna il portiere Rollo dalla distanza.

I salentini non demordono e sfiorano nuovamente il pareggio con Cianciaruso,il cui pallonetto termina di poco a lato della porta biancorossa.

La seconda frazione vede nuovamente i granata spingersi in attacco, con i padroni di casa salvati ancora da Rollo,che al 52’ respinge miracolosamente una punizione di Caputo destinata all’incrocio.

Al 58’ arriva l’episodio che stravolge definitivamente la gara : Strambelli viene ammonito per la seconda volta nel giro di pochi minuti,lasciando i suoi in inferiorità numerica nell’ultimo terzo di partita.

Mister Bartoli cerca di sopperire all’espulsione,sostituendo l’autore del gol Acosta,per il centrocampista Conteh,ma il Molfetta continua a soffrire.

Rollo viene impegnato ancora una volta a 15 minuti dal termine,da una deviazione violante di Potenza,destinata nell’angolino.

Quando ormai il finale sembra scontato,arriva il pareggio del Nardó in zona Cesarini: Tonros devia in rete un traversone dal basso,proveniente da Valzano,fissando l’incontro sul definitivo 1-1.

Amaro in bocca per i padroni di casa,che vedono così sfumare l’opportunità di portarsi a ridosso delle zone alte negli ultimi minuti di gara.

Nardó mai domo che raggiunge, così, il quarto risultato utile consecutivo.

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

– Roberto Sallustro –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *