2 mins read

Tavano a Fever Of Bari: “Bari non può essere telecomandata da Roma o Napoli. Bisogna ampliare la struttura societaria.”

Nel corso della trasmissione calcistica “Fever of Bari”, ideata e condotta dal Direttore della redazione sportiva di Mediasud.tv, Marcello Mancino, è intervenuto in esclusiva l’attuale direttore generale del Bisceglie, Paolo Tavano.

Molteplici le tematiche risaltate nel corso della chiacchierata, partendo da una lucida analisi della stagione sportiva del Bisceglie e del rapporto con la piazza.

? “Ho un rapporto fantastico con la tifoseria e, in generale, con l’intera comunità biscegliese. Abbiamo fatto di tutto per mantenere la categoria, ma non è bastato.”

In secondo luogo, si è espresso su un ritorno nel capoluogo pugliese e sull’attuale asset societario dei “galletti”.

? “Ho lavorato nel Bari per oltre vent’anni, tuttavia non ho avuto contatti con la società dei De Laurentiis. Bari merita palcoscenici diversi e dovrà ripartire con logica, ampliando la struttura societaria con nuove figure. La società deve comprendere che i baresi possono dare un contributo fondamentale alla causa, specialmente nei momenti di maggiore difficoltà. Polito e Toscano sono persone serie e preparate, ma devono essere necessariamente affiancati, in caso di un loro approdo a Bari.”

Il d.g. ha evidenziato le difficoltà, legate alla pandemia, che i club hanno dovuto sostenere.

? “Intendo fare un elogio a tutti i presidenti di società dilettantistiche i quali, in un anno e mezzo di pandemia, hanno effettuato degli sforzi incredibili per la sostenibilità dei propri club. A Bisceglie abbiamo avuto delle spese pazzesche, dovute all’assenza di incassi al botteghino e degli sponsor. Novembre è stato un mese particolare, ci siamo dovuti fermare per diciannove positività nel club e riprendere le attività non è stato facile; difatti, abbiamo schierato molti ragazzi, provenienti dal settore giovanile, nel tentativo di arginare la situazione.”

E’ stata presa in considerazione l’aggiunta della VAR nel campionato di Serie C.

? “Sarebbe opportuno, secondo il mio punto di vista, un maggiore rispetto nei confronti dei direttori di gara. A Pagani, il nostro mister è stato giustamente multato per le forti dichiarazioni indirizzate alla terna arbitrale. Bisogna cambiare mentalità e comprendere che, nell’arco di una stagione, episodi a favore e contro si equivalgono.”

Infine, un suggerimento al patron De Laurentiis.

? “Bari non può essere telecomandata da Roma o Napoli, bisogna vivere la città nel quotidiano per comprendere a pieno certe dinamiche. Se dovessi dare un consiglio alla famiglia De Laurentiis, a cui rinnovo attestati di stima, sarebbe sicuramente quello di inserire le persone giuste al posto giusto, considerando, in particolar modo, le figure baresi.”

Servizio a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Pierpaolo Schirone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *