3 mins read

Tre punti per ripartire, il Bari batte la Paganese al San Nicola (2-0) Decidono Bianco e D’Ursi.

Con qualche sofferenza di troppo, il Bari torna a riassaporare il gusto della vittoria con il 2-0 alla Paganese. Un gol per tempo, il primo di Bianco stagionale e l’ottavo di “Gege’” D’Ursi, permettono a Carrera, in attesa del match del Catanzaro, impegnato in trasferta a Torre del Greco contro la Turris, di riappropriarsi del terzo posto.

La Paganese, in un ottimo stato di salute fisico e mentale, si giocherà le sue chance per la salvezza diretta, subito dopo Pasqua, nuovamente in Puglia, contro il Monopoli.

Le formazioni:

Mister Carrera conferma il modulo tattico 4-2-3-1 ma ci sono importanti novità; su tutte, la prima da titolare per il giovane Mercurio, con Cianci in panchina ed Antenucci riferimento in attacco, supportato sulle fasce da Rolando e Marras.
Torna Minelli in difesa, a centrocampo Bianco e De Risio (Maita squalificato)

Sul fronte campano, mister Di Napoli conferma il 3-5-2 con Guadagni e Raffini coppia d’attacco; a centrocampo, mezz’ala a destra, c’è Onescu, ex Fidelis Andria.

La partita:

Avvio di gara con i padroni di casa volenterosi di scaricare tutte le scorie dell’ultimo periodo negativo: al 5’ Antenucci libera Mercurio che, calcia bene, ma trova la grande risposta di Baiocco in calcio d’angolo.

Il Bari c’e e trova il vantaggio al 20’ con un gran tiro, di sinistro, dai venti metri di Bianco. Primo centro in campionato per il numero cinque.

Ottenuto il vantaggio, solita disattenzione difensiva che permette ai campani di sfiorare il pareggio; al 34’ è bravo Guadagni nel passaggio smarcante, Guadagni si infila, calcio in diagonale che sfiora il palo a Frattali battuto.
Non c’è recupero, le squadre vanno a prendere un the’ caldo sul risultato di 1-0.

Nel secondo tempo, D’Ursi per Rolando ed è proprio l’ex Catanzaro, al 59’ , su assist di Antenucci, a scaricare di sinistro, di prima intenzione, il raddoppio dei “galletti”

Tre minuti dopo, Marras perde palla, lanciando il contropiede ospite, concluso da Raffini che fa la “barba” al palo.

Mister Carrera, costantemente in piedi, richiama con veemenza i suoi che, al 73’, sfiorano il terzo gol, ancora con D’Ursi che, si sposta il pallone dal sinistro al destro, tiro a giro che trova la risposta plastica, in corner, del numero uno campano.

A sei minuti dal termine, gli ospiti vanno vicini al gol per accorciare le distanze; azione dei due nuovi entrati, cross di Mattia e tiro, di piatto, a botta sicura di Mendicino che colpisce il palo.

Nei cinque minuti di recupero, non accade più nulla ed il Bari, dopo quattro turni torna a vincere; il finale, dallo stadio San Nicola è Bari-Paganese 2-0.

Servizio dalla tribuna stampa dello stadio San Nicola a cura della redazione sportiva di Mediasud.Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *