1 min read

Cronaca di un blocco ferroviario mai nato

Non è accaduto nulla per fortuna. Perdonate la domanda birichina: più delusi i No Vax o gli altri? Quanti, già da ieri pomeriggio erano pronti a condannare e raccontare di tumulti, cassonetti ribaltati, auto incendiate, vetrine infrante, cariche della polizia e tanti saluti… romani.
Adesso, svanito questo incubo da ebeti, pensiamo alle cose più serie.
A quanto Mario Draghi ed i suoi “migliori” ancora non sono stati in grado di risolvere.
Parliamo di scuola, oramai ci siamo. Aldilà della scellerata idea del controllore-boxeur, ci saranno più mezzi di trasporto per i nostri ragazzi? Funzionerà la piattaforma di verifica dei codici Green pass? I docenti che per loro sfortuna non possono essere vaccinati, potranno continuare ad insegnare latino e greco? Risolto in qualche modo il problema delle classi pollaio? Stiamo valutando, al pari di quanto avviene in molti altri Paesi, l’ipotesi della distribuzione di tamponi salivali? E i banchi a rotelle, che fine faranno?
Un’idea. Mettiamoli su eBay, col denaro ottenuto compriamo depuratori d’aria. Uno solo di quegli aggeggi vale molto di più di un quintale di carte verdi.
L’opus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *